Pensare alla mamma, essendo una mamma

Il rapporto con mia mamma è sempre stato meraviglioso. Fiducia, confidenza, complicità e amicizia incondizionata. Lei mi ha contagiato la passione per la musica degli anni ’80 e io a lei ho fatto ascoltare i Backstreet Boys così tante volte di fila quando avevo 13 anni che cantava con me ogni singola canzone. La merenda è sempre stato il nostro momento preferito del giorno (ancora adesso) anche se ce n’erano pochissime alla settimana perché si lavorava e si andava a scuola, ma appena si poteva era quasi un rituale per chiacchierare e condividere qualcosa di dolce, potrei scrivere pagine di cose stupende vissute insieme.

Questa meravigliosa “connessione” negli anni si è rafforzata, io diventando adulta capivo sempre più cose ma quello che ho capito adesso, diventando mamma, mi ha fatto provare per lei qualcosa in più.

mom-759216.jpg Mi ha fatto provare non qualcosa di più grande né di più forte, perché l’amore per una mamma è infinito, ma qualcosa “di più”. Il legame è cresciuto, è ancora più ricco e pieno di nuovi sentimenti. Adesso, da mamma, penso a lei diversamente. Mi viene in mente che anche lei, come me, ha passato le ore nel cuore della notte ad allattare, sopraffatta dal sonno. Mi viene in mente subito quando mi ritrovo a fare una lista mentale di tutte le cose che ho da fare in giornata, dalle mail di lavoro, al bucato. Penso che anche lei ha fatto una, due, tre notti sveglia a misurare la febbre ogni ora, stanca e preoccupata ma con tutto il cuore. Penso che anche lei ha fatto tante rinunce di qualsiasi tipo pur di renderci felici. Capisco che lei soffriva quasi più di me quando mi vedeva male, come succede a me con mia figlia. Penso a questo e a quante cose sono riuscita a capire adesso, da mamma, e mi sento ancora più vicina a lei.pensare alla mamma, essendo mammaVivere le emozioni fino in fondo, cercare di capirle e tirarle fuori quando le provi, arricchisce l’anima. Come sedersi e cercare di scrivere sulla propria mamma, è qualcosa di veramente difficile. Si vorrebbe scrivere tutto, tanto, troppo, anche quello che conta solo per te e lei e che nessuno potrebbe capire. Per questo lascerò questo testo a metà e ci ritornerò fra qualche giorno. Perché vorrei esprimere in parole, senza tralasciare niente, quanto sia bello accorgersi che adesso posso capire molte più cose di lei e che quel rapporto speciale fra noi due adesso è ancora più ricco. Che lei mi ha fatto crescere e che arrivata a questo punto della vita, continua ad essere un punto di riferimento no solo con le azioni del presente ma anche con quelle del passato che assimilo solo ora.

Annunci

4 pensieri su “Pensare alla mamma, essendo una mamma

  1. Jesica ha detto:

    Meraviglioso…mi hai fatto commuovere e capisco ogni singola riga scritta perché quello che provo anche io per la mia mamma è un amore infinito ed è rapporto unico, magico e speciale che solo una mamma e una figlia possono capire. Bellissimo racconto. Ciao mamme 💖

    Piace a 1 persona

    • RominA ha detto:

      Ma grazie mille!!!! A volte quando si scrive su cose molto personali c’è la paura di non riuscire a farsi capire :) quindi mi fa molto piacere che ti sia piaciuto! Un abbraccio carissima!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...